Pasta madre Gluten Free

Written by Francesca Giovanna Marchetti. Posted in Cure e Mantenimento, Gluten Free, PRIMI PASSI, Senza Glutine, SOS

Si può fare la Pasta Madre senza Glutine? E certo! usando farine senza Glutine ovviamente!

E perciò via di Farina di Riso e Fioretto di Mais!!! Miglio, Quinoa…

Che tu sia Celiaco o intollerante o semplicemente uno Sperimentatore Folle di seguito troverai utili informazioni per creare il tuo Lievito Madre glutenFree

Link utili:

– Lievito madre gluten free di Monica Cazzaniga

 

– Riccardo Astolfi  ha raccolto l’esperimento di Salvo: pm glutenfree utilizzando il liquido di governo della mozzarella

GreenMe

Sulla Gestione della pasta madre senza glutine LE DELIZIE DI FELI 

-Procedimento di Elena  per una pm gluten free:

Mescolate in un capiente boccaccio di vetro 40 g di farina di mais (quella che ho usato io non era da polenta, ma comunque non finissima, l’ho comprata in un negozio per celiaci), 40 g di farina di riso, 1 cucchiaio di miele e 120 g di acqua. Coprite con una garzina e tenete a temperatura ambiente (non al sole). Dopo 24 ore dovrebbero formarsi delle bolle. Con un cucchiaio eliminate la parte superiore. In una ciotola pesate 60 g del lievito nascente, 30 g di farina di farina di mais, 30 g di farina di riso, 1 cucchiaio raso di miele e 160 g di acqua. Mescolate bene con un cucchiaio come se steste sbattendo le uova. Procedete così per una settimana.  Il miele si mette per tutta la prima settimana, poi una volta ogni tanto. Gli esuberi vanno buttati fino a che il lievito non è maturo.

Enza ha la pm gf donatale da Elena: Ogni mattina la tiro fuori dal frigo la lascio fuori con tappo aperto e dopo 1 ora la rinfresco: tolgo la parte superiore e dal fondo prelevo 80g di PM che metto in una ciotola, ad essa aggiungo 40g di mais e 40g di riso, 1 cucchiaino di miele e acqua (ca.100/120g un bicchiere di plastica). Sbatto il tutto come sifà per una frittata e metto il composto in un boccale di vetro ben lavato e copro con una garzina fermata con elastico. Lo lascio riposare in un luogoventilato (balcone all’ombra) per ca. 2 ore e poi lo metto in frigo fino al giorno dopo. Prima di mettere in frigo metti un tappo ermetico. Ripeti questoogni giorno per 10/15 gg.

Erica:  Ho guardato tre ricette […] morale, 50 g farina di riso, 50 gr farina di mais, 50 gr di acqua, un cucchiaino di miele, e uno di olio, ho impastato e tenuto nel vaso di vetro coperto da un canovaccio in cucina, temperatura 22/23 gradi, dopo il primo rinfresco e’ cresciuta quasi come tutto il vaso, ha già le bolle ma non l’ho usata ancora Elena mi ha detto di aspettare e lei è una veterana!

Isa: io l’ho realizzata diversi mesi fa per mia nipote con farina di riso integrale e ha preso subitissimo. Ma con Daria e qualcun altro ci siamo ripromessi di rigenerarlo insieme nel gruppo. Io l’avevo creata di solo riso integrale e impastata con una piccola parte di farina di grano saraceno. Non voglio usare farine per celiaci perché spesso sono addizionate di un sacco di schifezze.

Simonetta:  La pm senza glutine l’ho fatta con farina integrale di riso e farina integrale di mais ed ha preso subito anche a me. Le dosi sono le stesse riportate prima: 50 gr farina di riso, 50 gr farina di mais, 50 gr di acqua, un cucchiaino di miele e uno di olio. Rispetto alla pm con il glutine che uso, ossia quella solida, la pm senza glutine era semiliquida e più delicata, anche il pane aveva una consistenza molto morbida in fase di impasto e di lievitazione.

Ornella: Pingy la mia pasta madre Gluten Free. mi è statadonata da Felix del blog Un Cuore di farina senza glutine. Se qualcuno ha piacere ad averla la condivido volentieri! La alimento ogni 5-6 gg con metà farina di mais macinata finissima e metà di riso più, naturalmente, acqua.

 

Trattodal libro “Facciamo il pane” di Annalisa De Luca

Una volta ottenuta una pasta acida sufficientemente forte si può avviare la lavorazione del pane, che si sviluppa in tre impasti:- biga- impasto scottato- impasto principale

I cereali senza glutine sono mais, miglio e riso cui si aggiungono amaranto e Quinoa. I primi due sono utilizzabili anche da soli, mentre il pane di sola farina di riso avrà mollica collosa, umida e compatta. Anche il grano saraceno (che non è un cereale ma un legume) non ha glutine, ma ha un sapore talmente forte e deciso che conviene usarlo per dare sfumature particolari di gusto a pani a base di altre farine. Volendo servirsi di cereali diversi, comunque, data la delicatezza di questa lavorazione, è consigliabile rispettare il rapporto acqua/farina delle ricette che seguono. Molte altre ricette di pani salati e dolci senza glutine e spunti interessanti si possono trovare nell’ottimo libro di Ada Pokorny, “Pane gustoso e salutare”. L’aggiunta di semi di lino macinati (meglio se di fresco) migliora sensibilmente i risultati ottenibili con questi cereali, sia in termini di compattezza dell’impasto che di facilità di lavorazione. Per una buona riuscita di questi pani è importante che all’ingresso nel forno trovino una quantità sufficiente di vapore; per ottenere questo risultato occorre introdurre preventivamente in forno, al momento dell’accensione,un pentolino pieno d’acqua. Il pane senza glutine va cotto in stampi (ottimo quelli da plum-cake) posizionati su una gratella più alta di quanto si è soliti fare per le cotture in forno.

 

Trackback dal tuo sito.

Commenti (4)

  • Teresa

    |

    Ciao a tutti,
    è possibile fare la pasta madre solo con farina di riso?
    Oltre ad essere celiaca sono anche allergica a nichel e cobalto, quindi il mais è vietatissimo.

    Grazie in anticipo

    Rispondi

    • Francesca Giovanna Marchetti

      |

      certo che è possibile.

      Prendi 20g di farina di riso e 20g di acqua, mescoli e lo abbandoni per 48 ore. successivamente ogni giorno prelevi 20g dall’impasto e lo rinfreschi con 20 g di farina e 20 di acqua. Otterrai un licoli, sarà più semplice che nasca con più acqua, ma successivamente potrai rassodarlo diminuendo la percentuale di acqua rispetto alla farina ad ogni rinfresco.

      Rispondi

  • Alessia la Boss

    |

    Ho tra le mani proprio in questi giorni della Pasta Madre senza glutine visto che me la sono procurata da una conoscente per poterla spacciare al Pasta Madre Day. Ho soltanto notato che mette di più a crescere rispetto a pm o licoli normali ma nei suoi tempi si gonfia che è una meraviglia. Le dosi al rinfresco sono quelle del licoli ma dato l’alto assorbimento delle farine senza glutine la resa è decisamente più soda

    Rispondi

  • Mirco

    |

    Ciao a tutti ho provato già diverse volte a fare il lievito madre senza glutine in quanto la mia compagna è celiaca dalla nascita ma mi fa sempre la muffa. Ho sentito che ci son “spacciatori di lievito madre sg”non c’è nessuno in zona Brescia o Bergamo che può darmene un po ??grazie a tutti mirco

    Rispondi

Lascia un commento